Incendio a Cogoleto: sequestrato un cavo di un traliccio dell’Enel

COGOLETO – Secondo una prima stima della direzione operativa soccorsi dei vigili del fuoco a Cogoleto sono andati in fumo oltre 100 ettari di vegetazione. Il dato non è ancora stato ufficializzato perché è in corso la perimetrazione dell’area di incendio. E’ in corso la bonifica dell’area da parte di vigili del fuoco e volontari che sono supportati dai lanci d’acqua dell’elicottero. Per quanto riguarda le cause, l’accertamento “è complesso – è stato detto – a causa proprio dell’ampiezza del fronte”. La procura nel frattempo ha sequestrato un cavo di un traliccio Enel in località salita Maxetti e che potrebbe essere stata la causa che ha innescato il rogo. Sono stati i carabinieri della Forestale a indicarlo come possibile causa, escludendo con certezza il gesto doloso. Secondo i primi rilievi, potrebbe essere stato un eccesso di tensione a innescare un corto circuito, ma non è esclusa la rottura accidentale. Il sostituto procuratore Fabrizio Givri ha aperto un fascicolo per incendio colposo a carico di ignoti.