Depuratore comprensoriale, i dubbi di “Progetto Levante”

LAVAGNA – La realizzazione del depuratore comprensoriale a Lavagna potrebbe provocare serie conseguenze al regolare deflusso del fiume Entella. A dirlo è Luca Francini, portavoce del gruppo “Progetto Levante”. “Il piano d’opera – ha proseguito Francini in una nota – non può prescindere da una seria e attenta valutazione dei rischi e dei benefici per il territorio”. L’Associazione ritiene necessario uno studio indipendente sull’intervento. Perplessità, inoltre, sulla destinazione d’uso dell’area: sacrificare una superficie costiera di pregio per ospitare un depuratore che raccoglierà i liquami di molti Comuni del Tigullio stride con le potenzialità di sviluppo turistico e ambientale della zona. “Progetto Levante” chiede dunque un incontro a livello comprensoriale per affrontare il tema.