Ritrovato in un magazzino di La Spezia parte del materiale esplosivo rubato a Moconesi

poliziaLA SPEZIA – I titolari di una societa’ di La Spezia sono stati denunciati dalla Polizia per ricettazione. Nel magazzino della ditta sono stati trovati 20 dei 700 chili di materiale esplosivo trafugato nelle scorse settimane in un deposito giudiziale all’interno di una cava a Moconesi. Gli indagati, interrogati sulla provenienza del materiale, non hanno saputo fornire informazioni dettagliate. L’indagine aveva preso le mosse il 14 maggio scorso quando il cancello della cava era stato trovato forzato e segnalato alla polizia. Gli agenti avevano scoperto che erano stati trafugati 700 chili di materiale esplosivo, tra cui 65 chili di polvere da cava. Nell’esercizio dei due indagati la polizia ha sequestrato fuochi d’artificio gia’ confezionati che sarebbero stati trafugati proprio a Moconesi. Nei giorni scorsi erano stati effettuati altri due sopralluoghi, a San Pietro di Rapallo e a Lavagna, in frazione Santa Giulia, che pero’ non avevano dato risultati. In questo caso comunque titolari dei terreni ispezionati sono stati denunciati in quanto custodivano materiale esplosivo risultato irregolare.