Zoagli, mareggiata: necessario il riposizionamento dei massi ciclopici

Tira un mezzo sospiro di sollievo il Comune di Zoagli. Grazie al sopralluogo subacqueo effettuato nelle ultime ore sui fondali a ridosso della passeggiata a mare, si è potuto finalmente vedere quali sono stati i danni provocati dalla mareggiata dell’inizio di novembre. I massi ciclopici a protezione di moli si sono spostati, ma non così tanto da richiedere un intervento di ripristino e complesso. Quello che c’è da fara quindi è un opera di riposizionamento che sarà effettuata tramite pontone.

Intanto continua anche il lavoro per ripristinare i danni subiti dal litorale zoagliese in superficie. Il geometra del comune sta completando la compilazione della scheda dei danni che hanno interessato la struttura muraria della passeggiata a mare e l’impianto di illuminazione. Documentazione che andrà presentata entro il 4 dicembre. Si stima una spesa necessaria di 200 mila euro. Discorso a parte per il ripascimento delle spiagge.