18 morti sul lavoro in Liguria nei primi dieci mesi del 2023

Tra il 1° gennaio ed il 31 ottobre 2023 sono stati 18 i morti sul lavoro in Liguria, due in più rispetto all’anno precedente.  Il dato della Liguria è in controtendenza rispetto a quello nazionale (41 morti sul lavoro). Rispetto ai dati delle province: Genova ha avuto 6 infortuni mortali, Imperia 5, La Spezia 4, Savona 3.

Maurizio Calà segretario Generale Cgil Liguria commenta duramente il dato: “Il Governo, anziché aumentare il numero degli ispettori e le ispezioni sui luoghi di lavoro, le risorse agli organi di vigilanza e agli enti preposti, la formazione e la prevenzione, deregolamenta il sistema degli appalti e dei subappalti e non destinata investimenti a questa che è ormai una mattanza”.

Duro anche il commento di Luca Maestripieri, segretario ligure della Cisl: “è necessaria una terapia d’urto che si traduca in aumento esponenziale dei controlli, ridurre il ricorso al lavoro precario, responsabilizzare chi ha il dovere di vigilare ed evitare infortuni sul posto di lavoro. Il sindacato da tempo denuncia l’aumento ormai ingestibile di situazioni di pericolo”.