Papa: finisca la guerra. Israele e Palestina vivano l’uno accanto all’altro

CITTA’ DEL VATICANO – Papa Francesco ha rinnovato il suo appello per la cessazione di tutte le guerre. Lo ha fatto ad otto mesi esatti dallo scoppio delle brutalità in Terra Santa, e, dieci anni dopo il gesto significativo e storico di dialogo e di pace che vide gli allora presidenti di Israele e Palestina, riuniti, insieme al Santo Padre, nei giardini vaticani. Ieri pomeriggio Francesco è tornato proprio nei pressi dell’albero di ulivo, piantato allora come simbolo della pace, e insieme agli ambasciatori accreditati alla Santa Sede e a diversi membri del collegio cardinalizio, ha rivolto una supplica a Dio, affinchè cessino le violenze.