Depuratore comprensoriale a Lavagna: Biagioni dei Verdi pone l’accento sul rischio biologico

depuratore lavagnaLAVAGNA – “Che vi sia un rischio biologico con gli impianti di depurazione lo testimonia anche l’avviso posto al cancello del depuratore di Lavagna”. La sottolineatura arriva da Pierluigi Biagioni, dei Verdi, area Tigullio, che ha immortalato in una foto il cartello affisso in prossimità dell’impianto. “Aumentare questo rischio con un depuratore tra i più grandi del mondo sarebbe pura follia” spiega Biagioni, che poi sottolinea le ripercussioni che l’opera potrebbe avere anche sul turismo. L’analisi non riguarda solo l’impianto di Lavagn,a ma anche il paventato depuratore di Rapallo. Il rappresentante dei Verdi propone come alternativa la Fontanabuona come sede del depuratore comprensoriale. Resta comunque la perplessità iniziale: se il rischio biologico è effettivo, tale rimarrebbe in qualsiasi località l’impianto possa essere realizzato.